Blog/Blog 201325 maggio 2013

Cimitero delle Fontanelle in Naples

Dopo tanti anni, sono tornato a fotografare il Cimitero Delle Fontanelle, un ossario a Napoli, nel Rione Sanità che raccoglie centinaia di migliaia di teschi e ossa raccolte qui, in queste enormi cave di tufo, durante le varie epidemie che flagellarono la città a partire dalle peste del 1656. Non sto a dilungarmi oltre sulla storia del Cimitero poiché potete trovare tutte le info al riguardo sul web, qui per esempio. Per quello che riguarda la mia esperienza posso solo dire che la prima volta che entrai in questo antro, rimasi stupefatto. Il luogo di per sé era suggestivo, ma vedersi circondati da migliaia di teschi e ossa ammucchiati in cataste altissime, era uno spettacolo unico! Tanti anni sono passati e sono tornato al Cimitero in occasione di alcuni scatti con i ragazzi di Nartea, i giovani attori bravissimi che ripercorrono, in maniera teatralizzata, i siti storici della città, dal Chiostro di Santa Chiara al Tunnel Borbonico, tanto per citarne due. Ho trovato il Cimitero molto diverso da un tempo. Tutto più pulito, organizzato. Oggi i teschi e le ossa non sono più ammassati a casaccio in pile altissime, ma sistemati ordinatamente dietro le transenne. Alcuni teschi sono conservati in teche. Ma l’emozione è forte lo stesso. Ho trovato che il sito è più popolare tra i visitatori stranieri che i locali. Forse a causa del Rione Sanità, che a Napoli non gode di buona fama in termini di sicurezza. Gli stranieri non ne sono pienamente consapevoli e ci si avventurano. Scoprendo un luogo unico. Qualche considerazione “fotografica”. Il Cimitero pone delle sfide notevoli. Polvere dappertutto e buio quasi totale. Oltre a questo grossi “salti” di luce man mano che ci si avventura all’interno, quando ci si lascia alle spalle la luce naturale dell’ingresso. Bisogna lavorare con i flash radiocomandati per ottenere qualche risultato. Quelle che seguono sono alcune immagini scattate a Maggio 2013

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *